Azzeruolo liquore ratafià ricetta

Azzeruolo liquore ratafià ricetta

Azzeruolo liquore ratafià ricetta

L’azzeruolo è un albero da frutto tipico delle nostra tradizione rurale. I suoi piccoli e agrodolci frutti sono chiamati “azzeruole” e somigliano molto a una mela in miniatura.
Una specie di pianta della cultura contadina, ma spesso dimenticata e sottovalutata.

L’azzeruolo è una delle fonti naturali più importanti di vitamina C. Le azzeruole hanno la caratteristica, se consumate fresche, di essere dissetanti, rinfrescanti, diuretiche e ipotensive; la polpa, nello specifico, ha proprietà antianemiche ed oftalminiche. I frutti sono ricchi di vitamina A.

Le azzeruole sono i frutti del Crataegus azarolus, specie appartenente alla famiglia delle Rosaceae diffusa tra il sud dell’Europa e le regioni occidentali dell’Asia. Secondo la maggior parte degli esperi di botanica la sua origine può essere collocata in Asia Minore o a Creta. Il frutto, dal sapore acidulo simile a quello delle nespole, può essere mangiato crudo.

Azzeruolo liquore ratafià ricetta
Azzeruolo liquore ratafià ricetta

Ingredienti:

18 azzeruole mature tagliate a pezzi
1/2 l di alcool puro 96°
1/2 l di acqua
400 gr di zucchero

Preparazione:

Iniziate lavando e tagliando le azzeruole
eliminando i semi centrali. Inserire la frutta (tagliata a pezzi) con l’alcol in un contenitore di vetro a chiusura ermetica. Fate riposare per 20 giorni circa in un luogo scuro , agitate ogni 5 gg. Trascorso tale periodo di tempo, filtrare e aggiungere lo sciroppo preparato, e poi fatto raffreddare, con 1/2 lt di acqua e 400 gr di zucchero. Versare in una bottiglia in cui si possono aggiungere uno o due frutti interi. Lasciare riposare il liquore per 30 giorni, in un luogo fresco e al buio, prima di essere servito freddo.

Ps: potete fare la stessa cosa con una buona grappa o vodka, mettete solo meno sciroppo di zucchero.

Azzeruolo liquore ratafià ricetta
IL TUO PENSIERO CI INTERESSA
[Total: 1 Average: 5]